Orari di apertura delle sedi dell’Archivio di Stato di Ravenna

Orari di apertura al pubblico della sede di Ravenna

Lunedì dalle 8.30 alle 13.30, esclusivamente con pezzi prenotati entro le ore 12.00 del venerdì precedente
Martedì dalle 8.30 alle 13.30  e dalle 14.30 alle 17.00
Mercoledì dalle 8.30 alle 13.30, esclusivamente con pezzi prenotati entro le ore 12.00 del giorno precedente
Giovedì dalle 8.30 alle 13.30  e dalle 14.30 alle 17.00
Venerdì dalle 8.30 alle 13.30, esclusivamente con pezzi prenotati entro le ore 12.00 del giorno precedente

CHIUSURA: Sabato, domenica, festivi, 23 luglio (Santo Patrono)

Per prenotare l’accesso alla Sala di Studio e i pezzi archivistici per la sede di Ravenna scrivere all’indirizzo as-ra@cultura.gov.it, o telefonare al numero della Sede di Ravenna (0544 213674) negli orari e nei giorni di apertura.

Orari di apertura al pubblico della Sezione di Faenza

Mercoledì e venerdì: dalle ore 8.30 alle ore 13.30.
CHIUSURA: lunedì, martedì, giovedì e sabato

Per prenotare l’accesso alla Sala di Studio e i pezzi archivistici per la sezione di Faenza scrivere all’indirizzo as-ra.faenza@cultura.gov.it, o telefonare al numero della sezione di Faenza (0546 21808) negli orari e nei giorni di apertura.

 

È sempre necessaria la prenotazione. Per accedere alla sala di studio non è obbligatorio ma è fortemente raccomandato l’uso di una mascherina mascherina chirurgica o FFP2.

Cambio dominio caselle e-mail

Si informano gli utenti che le caselle di posta dell’Archivio di Stato di Ravenna, sia quelle istituzionali che quelle personale, hanno cambiato dominio. E’ sufficiente sostituire “@beniculturali.it” con “@cultura.gov.it”.

Francesco Balilla Pratella e l’Istituto Superiore di Studi Musicali G. Verdi

In occasione della Festa della Musica 2022 l’Archivio di Stato di Ravenna in collaborazione con l’Istituto Superiore di Studi Musicali Giuseppe Verdi di Ravenna, propone un contributo del prof. Andrea Maramotti dedicato alla figura di Francesco Balilla Pratella, e alla vicenda del mancato pareggiamento dell’Istituto Verdi negli anni ’30. I documenti sulla nomina di Balilla Pratella come direttore dell’Istituto e sulla richiesta di pareggiamento sono conservati nell’Archivio della Prefettura di Ravenna.

Scarica qui la trascrizione dell’intervento