Alla ricerca di Dante. I documenti danteschi dell’Archivio di Stato di Ravenna

Sabato 25 settembre l’Archivio di Stato di Ravenna inaugura la mostra documentaria intitolata “Alla ricerca di Dante. I documenti danteschi dell’Archivio di Stato di Ravenna” (a cura di Daniele Bortoluzzi e Dario Taraborrelli), realizzata con il contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna che si inserisce nell’omaggio della citta di Ravenna al sommo Poeta. Il nucleo espositivo è costituito da documenti coevi o di poco successivi alla presenza di Dante a Ravenna, concentrandosi in particolare sul cenacolo di intellettuali ravennati che ebbero con lui un legame, e proseguendo fino ad arrivare al Novecento con l’inaugurazione della “zona dantesca” della nostra città.

Il patrimonio documentario dell’Archivio di Stato, oggi esposto in parte anche nella mostra “In su ‘l lito di Chiassi. Tesori danteschi nelle biblioteche e negli archivi di Ravenna” dell’Istituzione Biblioteca Classense, è stato oggetto di studio per la pubblicazione della “Guida alle fonti dantesche dell’Archivio di Stato di Ravenna” (Giorgio Pozzi Editore), corredata dalle schede di approfondimento dei documenti di argomento dantesco conservati presso l’Archivio di Stato di Ravenna.

La mostra, ad ingresso libero, resterà aperta al pubblico dalle ore 9.30 alle ore 12.30. Alle ore 10.00 saranno presenti i curatori per accompagnare i visitatori fra i documenti della Ravenna del XIV secolo e oltre. A tutti i presenti verrà data in omaggio la guida alle fonti dantesche.

La mostra sarà visitabile fino al 31 dicembre, previo appuntamento, nei giorni di apertura della Sala di Studio. L’accesso, nel rispetto delle norme di sicurezza previste per la prevenzione e il contenimento di SARS-CoV-2, facendo riferimento al documento Linee guida per l’accesso all’utenza nelle giornate di apertura straordinaria [PDF] disponibile nella pagina dedicata alla trasparenza, avverrà previa presentazione di un Green Pass in corso di validità.