Ricerca in Archivio

La ricerca in Archivio

“Archivio” è un termine polisemantico, un vocabolo che racchiude diversi significati:

archivio-fondo: insieme di documenti prodotti, ricevuti o comunque raccolti da un determinato soggetto produttore (sia esso una persona, un ente o una famiglia) nello svolgimento della propria attività;

archivio-luogo: deposito, ambiente dove vengono riposti e conservati documenti;

archivio-istituto: istituzione culturale che conserva, valorizza e mette a disposizione del pubblico per finalità di studio e ricerca fondi storici.

Un Archivio di Stato è quindi un archivio-istituto che conserva diversi archivi-fondo che sono collocati al suo interno in archivi-luogo (i depositi).

Come funziona la ricerca in Archivio?

Solitamente chi si reca in Archivio (studenti, ricercatori e storici di professione, appassionati, professionisti, privati cittadini) lo fa per cercare documentazione relativa a un determinato tema. Prima però è necessario conoscere cosa è già stato pubblicato sull’argomento, per capire non solo quanto è già noto a riguardo, ma anche e soprattutto per verificare se vi siano documenti che sono già stati individuati da altri in precedenza. Quindi, prima di tutto, è necessario conoscere la propria materia di ricerca partendo dalla bibliografia.

Passando poi alla ricerca in Archivio, occorre sapere come si struttura un archivio-fondo. In esso, infatti, i documenti non sono ordinati per materia ma secondo l’ordine che gli ha attribuito il soggetto che li ha prodotti. In Archivio, dunque, non si ricerca per argomenti ma per soggetti produttori, vale a dire le entità che sono all’origine dei vari nuclei di documenti (archivi-fondo) e della loro organizzazione. Per cercare dei documenti è quindi necessario, per prima cosa, sapere chi li ha prodotti.

Per aiutare a orientarsi nella ricerca, un Archivio di Stato mette a disposizione degli utenti, oltre al supporto del personale di sala studio, diversi strumenti (elenchi, guide, censimenti, inventari) che, descrivendo in modo più o meno dettagliato la storia e la struttura di un determinato fondo, forniscono una prima chiave di accesso ai documenti.

Ricerca Genealogica

Portale SAN – Antenati

Il Sistema Archivistico Nazionale ha predisposto un portale informativo per le ricerche genealogiche. Nella pagina dedicata è possibile conoscere i principali strumenti di ricerca, e avere informazioni approfondite sul patrimonio documentario relativo conservato dagli istituti archivistici nel territorio nazionale.

Vai al portale SAN Antenati

Ricerca nelle liste di leva

L’Archivio di Stato di Ravenna possiede i registri delle liste di leva per i nati dal 1880 al 1917 nella provincia di Ravenna; possiede inoltre i ruoli matricolari del periodo 1866-1870 del soppresso Distretto militare di Ravenna. L’Archivio di Stato di Bologna conserva le liste di leva per le classi 1839-1879 nei fondi Uffici circondariali di leva di Faenza, di Lugo e di Ravenna, mentre –  sempre in riferimento alla provincia di Ravenna –  presso l’Archivio di Stato di Forlì-Cesena sono conservate le liste di leva dal 1918 al 1934 e i ruoli matricolari dal 1871 al 1934.

Per facilitare la ricerca dei nominativi è stato predisposto un apposito strumento di ricerca.

Cliccando sul link in fondo alla pagina si aprirà una finestra per la ricerca dei nominativi delle liste di leva conservati presso l’Archivio di Stato di Ravenna. La ricerca può incrociare il nome con il comune e l’anno di nascita. Gli anni di nascita attualmente a disposizione vanno dal 1895 al 1901, a breve sarà possibile compiere la ricerca in tutto il fondo.

Tramite il pulsante Richiedi all’Archivio verranno visualizzate tutte le informazioni per poter chiedere la registrazione di proprio interesse.

Accedi al servizio